Indici di Struttura

KPI per l'analisi dell'equilibrio patrimoniale e finanziario

Margine secondario di struttura

 

Cosa è il margine secondario di struttura ? 

 

Questo indicatore è un KPI di natura patrimoniale in quanto misura in termini assoluti la struttura fisiologica degli investimenti considerando tutte le fonti di capitale permanente (mezzi propri + fonti di medio/lungo periodo inclusi conferimenti e finanziamento soci).

 

> FONTI DI CAPITALE PERMANENTE - ATTIVO IMMOBILIZZATO <

 

Un valore positivo indica che la struttura patrimoniale e finanziaria dell’impresa è apprezzabilmente equilibrata e quindi gli investimenti fissi (attivo immobilizzato) sono coperti dalle fonti di capitale permanente e pertanto che la struttura patrimoniale e finanziaria dell'impresa è apprezzabilmente equilibrata. 

L’equilibrio patrimoniale come determinato nella struttura secondaria che tiene in considerazione le fonti di capitale permanente (ovvero il passivo a medio-lungo termine) ci indica se le scelte relative all’utilizzo delle fonti di capitale nella copertura dei fabbisogni finanziari sono state corrette ed equilibrate. Infatti un’impresa è patrimonialmente equilibrata se utilizza fonti di capitale destinati a permanere in azienda per un lungo periodo, cosiddetti capitali a lenta rotazione, come lo sono infatti il patrimonio netto e le passività consolidate, destinati a coprire le attività fisse (impieghi di lunga durata a lento ciclo di rotazione “investimenti”) mentre le fonti di finanziamento a veloce rotazione come il passivo corrente (debiti a breve) saranno destinati alla copertura delle attività circolanti (impieghi a veloce ciclo di rotazione).

E' un indicatore tipicamente usato dalla dottrina della analisi di bilancio nelle analisi strutturali per margini al fine di completare le analisi matriciali per la valutazione dell'equilibrio patrimoniale e finanziario. Infatti, questo tipo di analisi strutturali ha lo scopo principale di comprendere l'equilibrio patrimoniale e l'equilibrio finanziario di un'impresa in termini di capitale investito e fonti di finanziamento.

Prassi e dottrina hanno sempre sostenuto che l’analisi di solidità patrimoniale debba essere svolta con gli indicatori di struttura (o indicatori di solidità patrimoniale) in due possibili modalità: l'analisi per margini utilizzando quindi il Margine primario di struttura, il Capitale Circolante Netto, il Margine di tesoreria). Oppure l'analisi per indici attraverso rapporti (quozienti-indici) considerando quindi il Quoziente primario di struttura, Quoziente secondario di strutturaIndice di liquidità secondaria.

Al fine di comprendere l'equilibrio patrimoniale in termini strutturali, il margine secondario di struttura è nella generalità dei casi il più attendibile alle realtà imprenditoriali di oggi giorno diversamente dal Margine primario di struttura

Questo indicatore parametrato ad un sistema di KPI porta a risultati più intelligenti di un Rating a matrice come usato sin dall'introduzione di Basilea 2. Seguono approfondimenti.

 

 

UNIGIRO è un facilitatore regtech di KPI dinamici ed estesi che supportano il monitoraggio verticale in tempo reale sulla sostenibilità finanziaria dell Imprese migliorando gli strumenti di risk management e di governance sociale.

MONITORING ENTERPRISE CREDIT RISK: il primo Smart XBRL Data Analytics Engine Toolkit in Europa per l'Analisi dei Rischi Finanziari che monitora in tempo reale affidabilità e merito creditizio delle Imprese. 

Guida Unigiro

UNIGIRO DEK 2021

Indicatori di Bilancio

Informazioni generali

Metodi di Pagamento

Image
INFORMAZIONI GENERALI
EUROPEAN PRIVACY POLICY