Insights

INDEPENDENCE DAY: L'ECONOMISTA JOHN MAYNARD KEYNES

INDEPENDENCE DAY: L'ECONOMISTA JOHN MAYNARD KEYNES

Ieri 4 Luglio 2021, il giorno dell’indipendenza degli Stati Uniti d’America, abbiamo scelto di dedicarlo all’economista Britannico John Maynard Keynes famoso autore dell'opera teoria generale sull'occupazione, l'interesse e la moneta e non solo.

 

John Maynard Keynes è stato uno dei più famosi economisti Inglesi. Ha tratto tutto il suo sapere economico da altri economisti come Bentham, Say, Walras, Marshall, Russell, Mill, Sraffa … ed altri ovviamente, ma cosa è che lo ha reso speciale?

Certamente il suo tatto verso l’etica sociale, per questo da economista, egli approfondisce in un’opera senza precedenti, teoria generale sull'occupazione, l'interesse e la moneta scritta, le questioni rilevanti dell’economia ed ancora oggi attuali: il rischio, l’incertezza, l’efficienza marginale e la preferenza per la liquidità degli individui ed ai meccanismi di mercato e di politica economica.

 

Nel 1923 scriveva il famosissimo articolo intitolato: Povertà ed abbondanza: il sistema economico è in grado di equilibrarsi da solo?

Questo articolo venne ripreso proprio nell’ambito storico in cui gli Stati Uniti d’America affrontavano la crisi finanziaria del 1929 e la grande depressione e divenne un pilastro per “come uscire dalla crisi”.

 

Concetti della croce keynesiana come postulato della necessita di spesa pubblica per attivare la domanda ...     

Il concetto di disoccupazione involontaria che si trova nell’opera sulla teoria dell’equilibrio generale sull'occupazione, l'interesse e la moneta, J.M. Keynes evidenzia la sua convinzione che la disoccupazione non dipenda dalla resistenza dei lavoratori nel rifiutare un'occupazione per eventuali riduzioni di salario reale. Ed approfondisce il problema della deflazione dei salari monetari in quanto la sua teoria generale ha come fondamentale postulato il fatto che le Imprese sono sempre sulla loro curva di domanda di lavoro e la domanda di lavoro è funzione inversa del salario reale (salario reale è per gli economisti lo stipendio netto - o salario monetario - rapportato al livello dei prezzi correnti).

 

Senza approfondire la teoria generale dell'economista, riportiamo lo scritto dell'economista all'interno dell'opera, per fare capire che cosa egli aveva compreso e non compreso, e quindi che cosa lo rendeva ancora incerto: 

 

"il nostro mondo economico oscilla, evitando i più gravi estremi delle fluttuazioni, tra disoccupazione ed inflazione in ambo i sensi intorno ad una posizione intermedia, sensibilmente al di sotto della piena occupazione e sensibilmente al di sopra del livello minimo di occupazione, al di sotto del quale si metterebbe in pericolo la vita delle persone" 

- J.M. Keynes in the General Theory of Employment, Interst, and Money -  

  

Ricordiamo anche che J.M. Keynes è sempre stato molto critico con gli economisti classici dell'800 criticando fortemente Karl Marx in più occasioni, ma rimanendo sempre con la certezza che la sua teoria economica portava alla incertezza da qui la sua attenzione estrema verso la teoria generale dell'occupazione quasi a giustificazione della teoria sulla preferenza della liquidità.   

 

Proprio per la sua teoria generale alla preferenza della liquidità, J.M. Keynes è stato un rivoluzionario nell'avere profondamente cambiato la psicologia sociale nei riguardi del risparmio e dell'investimento.

A tale proposito vogliamo ricordare che cosa lo stesso J.M. Keynes scrisse in suggello alla sua teoria generale della "preferenza alla liquidità" per la quale alcuni economisti gli chiedevano se non fosse troppo esagerato:

 

"il fine dell'intervento dello Stato non deve essere tanto quello di imporre alla realtà del mercato capitalistico le regole della concorrenza perfetta così come formulate e proposto da altri economisti, ma piuttosto deve fare leva al profondo istinto degli individui di fare quattrini e di amare profondamente i quattrini come principale forza motrice della macchina economica di uno Stato" 

- J.M. Keynes in the End of Laissez-Faire, Essays in Persuasion - 

 

Ancora più interessante quando scrive: 

"l'intervento dello Stato ha il compito di migliorare il capitalismo moderno  e di rendere il capitalismo più efficiente. E pertanto, se eventi economici naturali come l'inflazione alterano la distribuzione della ricchezza che permette l'accumulazione di capitale, e distrugge l'atmosfera di fiducia che è la condizione necessaria per risparmiare ed investire, lo Stato deve intervenire !!

 

In questa breve conclusione, per dire che le sue teorie economiche, hanno reso il Dollaro USA una moneta leader nel mercato dei capitali con una forte ed incisiva politica monetaria internazionale sin dalla fine della seconda guerra mondiale in poi. Dall'entrata della Repubblica Popolare Cinese nel World Trade Organization (WTO) aprendosi al mondo economico capitalista ed al commercio internazionale nel 2000, le cose sono via via cambiate. 

Rimane pur sempre che il grande economista Britannico J.M. Keynes è stato di fondamentale importanza per la società economica moderna nella quale viviamo ancora oggi, ovviamente insieme a molti altri economisti e monetaristi come Milton Friedman che hanno proseguito ed approfondito le teorie ancora oggi attualissime come "lo stato della fiducia" , l'incertezza ineliminabile delle attività di investimento, il rischio ... 

Insomma, possiamo dire che è stato un eccellente medico del novecento che ha prescritto una cura dando la giusta medicina per guarire il problema, senza però conoscere bene gli effetti collaterali.  

Oggi, alla luce dei numerosi effetti collaterali che si sono manifestati con la crisi finanziaria globale del 2007 e dapprima con le crisi finanziarie e valutarie, sembra che il decennio 2020-2030 sia improntato nel ridisegno dell'economia monetaria digitale e della sostenibilità ambientale.

 

  

 

 


UNIGIRO è un facilitatore regtech di KPI dinamici ed estesi che supportano il monitoraggio verticale in tempo reale sulla sostenibilità finanziaria dell Imprese migliorando gli strumenti di risk management e di governance sociale.

MONITORING ENTERPRISE CREDIT RISK: il primo Smart XBRL Data Analytics Engine Toolkit in Europa per l'Analisi dei Rischi Finanziari che monitora in tempo reale affidabilità e merito creditizio delle Imprese. 

Guida Unigiro

UNIGIRO DEK 2021

Indicatori di Bilancio

Informazioni generali

Metodi di Pagamento

Image
INFORMAZIONI GENERALI
EUROPEAN PRIVACY POLICY